Alessandro Bergonzoni attore e autore teatrale, performer dell’assurdo e del non senso, sperimentatore linguistico ed esploratore del comico, è una delle voci più conosciute dello spettacolo italiano. Ha lavorato per la radio (Radio 1, Radio 2) e per la televisione (Rai 1, Canale 5). In teatro esordisce con grande successo di critica e di pubblico con Non è morto né Flic né Floc (1987) cui seguono Anghingò (1992) e La cucina del frattempo (1994). Con Zius (1997) prende il via una ricerca di espressione teatrale nel segno della narrazione lineare. Madornale 33, il suo spettacolo più rappresentato, è del 1999. Predisporsi al micidiale va in scena in forma definitiva nel 2004, ma viene preceduto da una gestazione pubblica attraverso una serie di anteprime-laboratorio. Dopo Nel il suo più recente lavoro teatrale è Urge (2010), di cui si è concluso l’anno passato un tour durato tre anni. Ha scritto, tra gli altri, Le balene restino sedute (Milano 1989), il suo primo successo letterario. Opplero. Storia di un salto, pubblicato nel 1999, è poi divenuto uno spettacolo dal titolo Grilli, cicalle ed altri erorri. I suoi libri più recenti sono Bastasse grondare (Milano 2009); Nel (Milano 2011) e la raccolta poetica L’amorte (Milano 2014). Nel 2009 ha ricevuto il Premio UBU per la migliore interpretazione maschile nel teatro italiano.



Alessandro Bergonzoni ha partecipato anche alle seguenti edizioni:
2003
  | 
2008
  | 
2009
  | 
2010
  | 
2012

<< back

logo festivalfilosofia

Consorzio per il festivalfilosofia - Largo Porta Sant'Agostino 337 - 41121 Modena - telefono 059 2033382 - fax 059 2033120 - e-mail: info@festivalfilosofia.it