20/09/2020 - Festivalfilosofia, massima partecipazione nella massima sicurezza. Appuntamento al 2021 con “libertà”

Il primo bilancio, ancora provvisorio, indica ottimi riscontri di pubblico per un festival che ha mantenuto, nel rispetto delle norme anti covid, la sua identità legata alle piazze e alla presenza dal vivo. “Libertà” il tema scelto per la 21esima edizione, dal 17 al 19 settembre 2021

 

La “macchina” del festival filosofia ha funzionato, e ha regalato ai partecipanti un ventennale rigorosamente dal vivo, in sicurezza, in un anno in cui nulla era scontato: per tre giorni un pubblico ordinato e rispettoso delle norme anti covid ha ripreso possesso delle piazze di Modena, Carpi e Sassuolo.

Oltre 40mila, complessivamente, i posti disponibili su prenotazione per le lezioni magistrali: a festival ancora in corso, è già possibile stimare che ci si avvicina al tutto esaurito e che l’obiettivo di questa edizione è stato raggiunto, ovvero garantire la massima partecipazione nella massima sicurezza.

 

Molto soddisfatti gli organizzatori, che hanno fortemente voluto il festival in presenza, come conferma il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli: “Come Amministratore della città ringrazio a nome mio e dell’intera Assemblea del festivalfilosofia tutte e tutti gli spettatori, gli ospiti, i relatori e coloro che hanno reso possibile la realizzazione in sicurezza di questo importante evento, per ripartire, ricostruire fiducia, mettere nuove energie in circolo. Il tema delle macchine, qui nella Terra dei Motori, una delle prime città che ha creato la magia dei Villaggi Artigiani, e rafforzato le scuole di formazione lavorativa, ha dato vita a una splendida edizione del Festival”. 

 

“L’edizione 2021 del festivalfilosofia, in programma dal 17 al 19 settembre, sarà dedicata al tema “libertà”, per mostrarne la dimensione problematica e plurale - spiega il direttore scientifico Daniele Francesconi - Sarà occasione per discutere i modelli della libertà individuale e partecipativa nel quadro delle trasformazioni dei sistemi politici, sul crinale tra libertà e sicurezza, che comporta anche una rivoluzione nella soggettività e nell’intimità. All’evoluzione delle neuroscienze ci si rivolgerà per domandare quali siano i margini della libertà entro i processi biologici che costituiscono la mente. Più in generale, si interrogherà la filosofia rispetto a un’esperienza tanto essenziale, quanto enigmatica, come quella del cercare di essere liberi”.

 

 

 

Infoline: Consorzio per il festivalfilosofia, tel.059/2033382 e www.festivalfilosofia.it

 

 

Ufficio stampa MediaMente                                                                                                            

Silvia Gibellini

339.8850143

stampa@mediamentecomunicazione.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy utilizzando il tasto 'Leggi' di questo banner o il link presente nella parte inferiore di ogni pagina. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Leggi